E se malattie ed infortuni non fossero solo ostacoli?

Autunno, malattie ed infortuni

Se fossero invece delle preziose occasioni per migliorare la propria vita?

Il 2 agosto del 2018 ho avuto un incidente in scooter nel quale mi sono procurato una frattura alla mano e diverse lesioni al tendine della spalla destra. Sdaraiato a terra, dopo aver verificato di riuscire a muovere le gambe, dolorante, ho pensato:”Ma come cavolo ho fatto?”

Adagiato sull’asfalto d’agosto, ancora rovente nonostante fossero già le 19.30, il mio pensiero non è andato alla sfortuna, non è andato nella direzione di maledire la persona alla guida dell’altro veicolo coinvolto nell’incidente. Assolutamente no. Ho “semplicemente” pensato alla mia parte di responsabilità, perché gli incidenti si fanno in due
Nella vita capitano malattie ed infortuni, più o meno gravi, e chi legge magari farà tutti gli scongiuri del caso, ma quello che voglio comunicare e dire è che fanno parte della vita. E’ inutile negarlo, parlano numeri e statistiche.
Frida KahloNel momento in cui si verificano, per quella che è la mia esperienza personale e professionale, la domanda peggiore che ci possiamo fare è: ”Perché proprio a me?”. Questa domanda non solo non aiuta, ma addirittura può dare il via ad una serie di pensieri ed atteggiamenti che ci tolgono forza ed energie. A volte può aprire un baratro fatto di alibi, complessi ed autocommiserazione…

Malattie ed infortuni sono eventi come tanti altri nella vita. E non è tanto importante l’evento in sé, quanto l’atteggiamento con cui lo affrontiamo. Frida Kahlo, costretta a letto per anni, è diventata una delle più grandi pittrici del mondo. Alex Zanardì dopo aver perso entrambe le gambe è diventato un esempio di determinazione ed entusiasmo. Per non parlare di Bruce Lee che, costretto a letto per mesi a seguito di un serio infortunio procuratosi in allenamento, ha sfruttato l’occasione per scrivere un meraviglioso libro. Senza quell’infortunio, oggi non avremmo quel libro.

Nel mio piccolo, ho deciso insieme al dott. Giacinto Olivieri di realizzare un workshop che illustra le basi per trasformare malattie ed un infortuni in occasioni per migliorare la propria vita. In questo appuntamento che sarà unico, puoi conoscere le più efficaci strategie per ottenere un pieno recupero (come mangiare, come utilizzare il movimento per riprendersi al meglio, quali domande porsi per attivare tutte le nostre incredibili capacità di recupero, come scegliere e curare non solo le relazioni, ma anche il giusto ambiente per recuperare etc.).

Diamo anche dei suggerimenti per avere “nuovi occhi”. Per sviluppare la capacità di saper guardare malattie ed infortuni, non solo come ostacoli, ma soprattutto come occasioni per realizzare qualcosa che, altrimenti, mai avremmo solo immaginato.

“La vita è per il 10% ciò che ti accade e per il 90% come reagisci ad esso.”

Lou Holtz

Be the first to comment on "E se malattie ed infortuni non fossero solo ostacoli?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.